Associazione Dhuumcatu Onlus
Associazione Dhuumcatu Onlus

Associazione Dhuumcatu Onlus


L’Associazione Dhuumcatu nasce nell’anno 1991 e in data 16 Ottobre 1992 è regolarmente registrata come organizzazione non lucrativa ai fini di utilità sociale, essa conta attualmente circa 10.000 iscritti appartenenti a diverse nazionalità e diverse decine di migliaia di cittadini che si rivolgono allo sportello multilingue a Roma e partecipano alle iniziative interculturali. Sull’intero territorio nazionale svolge attività nel campo amministrativo, culturale e di ricerca, volte alla tutela dei diritti civili, all’integrazione sociale della popolazione straniera e alla convivenza pacifica tra i popoli.

Associazione Dhuumcatu Onlus
Il superamento delle divisioni politiche e religiose tra le diverse comunità immigrate, in particolare della triangolare conflittualità del passato tra India, Bangladesh e Pakistan, che perdura tra le organizzazioni comunitarie nella diaspora, è promosso dalla creazione nel 2002 del Comitato Immigrati in Italia, organismo nazionale di cui l’Associazione è membro fondatore, impegnato insieme alle numerose associazioni di immigrati ad elaborare strategie d’intervento risolutive riguardo alle principali problematiche che vive la popolazione straniera in Italia e per contrastare la discriminazione razziale e la recente escalation delle diverse forme di radicalizzazione violenta ai danni di stranieri.

La nostra Associazione è regolarmente registrata presso gli uffici sotto elencati:
  • l’Ufficio Registro n. c/45299
  • il I Municipio n. 47167
  • il Ministero dei Beni Culturali n. G84/362
  • la Provincia di Roma n. 93359
  • l’albo delle associazioni della Regione Lazio n. 102727
  • il Ministero dell’Interno n.300/C/171378/A16/2/842/97/3 Div
  • il Ministero delle Politiche sociali con protocollo 23/III/0004574/16
  • il Consiglio dei Ministri n. 133/TCD3078
  • la Prefettura di Roma n.7230/3211/98GAB
  • il (Roma Capitale (Comune di Roma), Ufficio del Consiglio Comunale n.11075
Nonché membro della consiglio territoriali per l’immigrazione presso Prefettura di Roma.

Laureato in Scienze politiche con il massimo dei voti, Bachu vive in Italia da 20 anni e lavora per la sua comunità. Dirige l’associazione Dhuumcatu, promotrice di molte manifestazioni nel quartiere e non, stampa uno dei tre giornali in lingua bengalese di Tor Pignattara e, in maniera più informale si fa portavoce delle istanze dei connazionali. Ora il problema è la residenza: “Il Comune non accoglie la domanda di residenza se l’abitazione non rientra nei parametri dei 14 metri quadrati a persona. Prima invece bastava il domicilio, era tutto più facile”. La frase finisce con un “‘taccivostra” – usato a mò di “roba da pazzi”, senza cattiveria – che strappa più di un sorriso ai presenti.
Torna SU